Equipe psico pedagogica

Autore : Emanuela Cimmino

E’ nel Maggio del 2012 che durante un viaggio ad Edimburgo incontro la solarità, condivido con la semplicità, ascolto la dolcezza, vivo l’esperienza che vive Annalisa Aiello una Clown terapista . Dottor sorriso è la sua seconda veste, ma che la completa, la fa sentire viva e felice, poiché spesso è donando un sorriso, aprendo il proprio cuore, è porsi con atteggiamento ottimista e mentalmente positivo avverso anche gli ostacoli quotidiani che è possibile trovare il proprio equilibrio perso con il tempo o mai avuto, che è possibile superare un periodo buio della propria vita. Ed è ad Annalisa, compagna di viaggio, che propongo la mia intervista, come portavoce delle attività che l’associazione Viviamo in positivo Vip Torino della quale fa parte, realizza per i bambini sottoposti a terapie farmacologiche e riabilitative, i diversamente abili, gli anziani ed i minori sottoposti a misure restrittive .

“Per l’amore, l’impegno, la passione ed il sorriso profusi nel suo lavoro e donati a questa scuola”

E’ con questa frase che è stata inaugurata la sera del 18 dicembre 2009 la Sala Teatro della Sms “G.Basile” di Giugliano-Na , in memoria del Prof Mimmo che tanto manca alla sua famiglia, colleghi ed amici, manca ai suoi alunni che lo ricordano come un punto di riferimento forte, un Amico; manca per la sua presenza, per la sua amicizia, per il suo sorriso e l’amore per la Vita.

Parliamo di Balbuzie Primaria quando la stessa si manifesta in maniera apparente e transitoria, tipica dell’età infantile, costituita da fisiologiche e normali disfluenze e da intermittenti esitazioni e ripetizioni sillabiche iniziali, la cui risoluzione è spontanea in circa il 65% dei casi dei bambini in età prescolare, e che con intervento indiretto dà risultati positivi nella maggior parte dei casi.

Le malformazioni congenite sono alterazioni della forma e della struttura del corpo umano con origine, o predisposizione, prenatale. Le malformazioni ortopediche infantili, inoltre, possono avere ripercussioni emotive sui bambini, che si vedono diversi rispetto ai loro coetanei.

Dritto con la schiena!

"Salute e benessere" è il tema del progetto per la prevenzione delle patologie correlate all’alimentazione e per la promozione di stili di vita sani che sarà presentato sabato prossimo, 15 marzo, alle ore 11 nel cineteatro Siani, nel corso del convegno dal titolo "L’educazione sanitaria per la promozione della salute". Al dibattito parteciperanno il sindaco Salvatore Perrotta, il direttore generale dell’Asl Napoli 2 Raffaele Ateniese ed il direttore del Distretto sanitario n. 50 di Marano Gaetano Orlando; interverranno il responsabile del Settore Educazione Sanitaria e Ambientale dell’Asl Napoli 1, Pio Russo Krauss, il dirigente scolastico della SMS Socrate, Sossio Costanzo, il Decano del Decimo Decanato, don Giovanni Liccardo, ed il presidente della IV Commissione Consiliare Permanente del Comune di Marano, Domenico D’Ambra; modera i lavori e conclude il Responsabile del Servizio Educazione e Promozione dell’Asl Napoli 2, Giuseppe Schiano di Cola. L’iniziativa è stata organizzata dalla IV Commissione Consiliare di concerto con l’Asl Napoli 2 e prevede, dopo il convegno di presentazione, una serie di azioni per diffondere la cultura degli stili di vita corretti per migliorare il benessere collettivo.

E’ la legge Regionale del 16 agosto 2001 che fa nascere questa nuova professione: l’OSS. L’Operatore Socio Sanitario è colui che, a seguito dell’attestato di qualifica conseguito al termine di una mirata e specifica formazione professionale, svolge delle attività finalizzate a:

-soddisfare i bisogni primari della persona, nell’ambito delle proprie aree di competenza, in un contesto socio-sanitraio;

-favorire il benessere e l’autonomia dell’utente col quale interagisce.

Sotto titolo L’INNOVAZIONE DELLE ATTIVITA’ DI RIABILITAZIONE PSICHICA PRESSO LA RESIDENZA SANITARIA ASSISTENZIALE “ANNI SERENI”
Sito internet: www.consorziosocialecps.it

“Anni Sereni” è una struttura di assistenza socio-sanitaria per anziani, portatori di handicap e persone autosufficienti e non, concepita e costruita secondo i più evoluti criteri di accoglienza specializzata. Gli interventi proposti all’interno della R.S.A. “Anni Sereni” mirano a promuovere il benessere psico-fisico dell’individuo offrendo un’assistenza multi professionale e multi dimensionale.