Spazio nonni

Un film, un romanzo, una storia particolare, quella di “Una sconfinata giovinezza”, il messaggio iniziale è nella delicatezza di come la vita può essere travolta nella sua quotidianità e mutarsi in un’involuzione che trascina, affascina, ma fa anche paura, il messaggio finale per alcuni critici-magico- lascia nell’indefinito la riflessione e lo status dello spettatore. Un indefinito senza mete, un viaggio nei ricordi, nel passato, tornando bambini pur essendo adulti, un rincorrere un tempo trascorso ma che si vive rivivendolo, perché l’ Alzheimer è questo, non solo una malattia degenerativa delle cellule cerebrali, ma un processo di regressione che riporta la senilità all’infanzia con tutti i suoi momenti, le sue situazioni, le sue criticità, le sue problematiche non risolte “in quel tempo” e che si vogliono invece sfidare da adulti, quasi come se si volesse e potesse cambiare il percorso della crescita, tornare indietro non solo per rivivere quel tempo ma per poterlo cambiare ed essere poi diversi; ciò che non si è, ciò che non si è stato, ciò che si voleva diventare e giocare così con i personaggi della propria mente.

Atti Del Convegno 22 Maggio 2010

L’obiettivo di questa presentazione è quello di descrivere la funzione geragogica dell’Educatore Professionale all’interno delle strutture residenziali per anziani. Molteplici sono state le definizioni riguardanti il ruolo e la professionalità di questo professionista. Ancora ad oggi manca una unanime e precisa classificazione degli interventi che deve o può effettuare.

Atti Del Convegno 22 Maggio 2010

L’obiettivo di questa presentazione è quello di descrivere la funzione geragogica dell’Educatore Professionale all’interno delle strutture residenziali per anziani. Molteplici sono state le definizioni riguardanti il ruolo e la professionalità di questo professionista. Ancora ad oggi manca una unanime e precisa classificazione degli interventi che deve o può effettuare.

“Anni Sereni”, gestito dal Consorzio Sociale CPS, è un Centro Servizi residenziale e semiresidenziale per anziani auto e non autosufficienti situato a Scorzè (VE). In esso, oltre ad attività assistenziali polivalenti socio-sanitaria, si svolgono attività di ricerca e di sperimentazione scientifica non farmacologica, indirizzate principalmente verso aspetti cognitivi.

Ricerca originale ed innovativa è l’applicazione del “Virtual Reality Memory Training”, rivelatosi utile per la compromissione della memoria età-correlata e per la Mild Cognitive Impairment (compromissione cognitiva lieve). E’ necessario descrivere brevemente setting e attrezzatura necessari per la realizzazione del suddetto trattamento di stimolazione cognitiva per evidenziarne l’aspetto innovativo.

L’invecchiamento è un processo fisiologico che può far decadere lentamente le nostre abilità sia fisiche che cognitive. Si “impara” ad invecchiare nel corso del tempo attraverso strategie di:
Sana alimentazione;
Corretto rapporto col corpo (ginnastica);
Stimolazione mentale (settimana enigmistica);
Ampliare la cerchia di amici;
Svolgere attività, dedicarsi ad hobbies e a passatempi che un tempo, quando si era più giovani non si potevano attuare etc….