Quaderni di Mediazione- Chiara Piacentini

Secondo l’Editore, uno fra i primi in Italia a essersi occupato di mediazione, tanto da dedicarle una collana, “la rivista nasce per dare circolarità e diffusione all’ampio e appassionante dibattito teorico che in Italia, soprattutto negli ultimi anni, si è sviluppato attorno ai temi della mediazione”. Una rivista, quindi, che si propone quale strumento di ricerca, di analisi, di studio e di confronto per tutti coloro che, a vario titolo e nei differenti indirizzi professionali e accademici, si occupano di mediazione. Ma non solo.
“Nonostante l’attività di sensibilizzazione alle pratiche di mediazione operata dai centri di mediazione e dagli stessi mediatori italiani, a tutt’oggi si registra un’insufficiente e a volte confusa informazione sulle sue tecniche e pratiche operative, come pure sul ruolo del mediatore”, prosegue l’Editore. Da qui la scelta editoriale di dedicare ampio spazio anche alla pratica operativa e alle esperienze realizzate sul campo, così che la rivista divenga uno strumento di orientamento e di approfondimento utile non solo agli addetti ai lavori, ma anche a tutti coloro che delle pratiche di mediazione ne sono diretti fruitori: la scuola, le aziende e le associazioni datoriali e dei lavoratori, la pubblica amministrazione, gli operatori socio-sanitari, solo per fare qualche esempio.

Il primo numero, in uscita alla fine del prossimo mese di maggi, oltre a proporre una serie di articoli “propedeutici” alla gestione positiva dei conflitti e alla mediazione, approfondisce in particolare la sua applicazione in ambito educativo e pedagogico, affiancando alla sezione teorica significative esperienze pratiche di mediazione scolastica condotte in Francia, in Italia e in Israele.

“Quaderni di Mediazione”, la cui direzione scientifica è affidata a Letizia Bindi, docente di Antropologia culturale dell’Università di Trieste e profonda studiosa delle pratiche alternative di risoluzione dei conflitti, sarà distribuita in abbonamento postale e, dietro prenotazione e salvo disponibilità, potrà essere acquistata anche nelle librerie universitarie.

Stampa

Educatrice Professionale e Criminologa.
Lavora per il Ministero Della Giustizia come Funzionario giuridico pedagogico. Redattrice del portale Eduprof.it dal 2003 ad oggi ed autrice di numerosi articoli sul tema pedagogico/criminologico.