Un caffè con l’autore di “Ricchezza e povertà”

Lettura, presentazione del libro in tema, musica, comunicazione creativa, dibattito, incontro con l’autore, confronto e riflessioni sul messaggio che scrittore e promotori del percorso educativo- intellettuale intendono trasmettere, le strategie attraverso le quali favorire la cultura del libro, il rinvigorimento della creatività e dello scrivere, fare cultura, implementare le frequentazioni della Biblioteca comunale, perché la stessa non sia solo un luogo di riferimento per i tanti studenti e studiosi che trascorrono ore a leggere ed a studiare di scienza, di tecnologia, di poesia, ma un contesto di riflessione e di crescita formativa.

Un caffè con l’autore: iniziativa divulgata sta mani anche da “Buon giorno Campania” che ha colpito in maniera sorprendente l’autrice di sta sera, Milena Piccolo, la quale si dice particolarmente entusiasta e felice per aver ricevuto diverse telefonate di congratulazioni da parte di amici e conoscenti, avrà luogo presso la Biblioteca Comunale di Villaricca,già sito di dibattito per la presentazione e lettura creativa del libro: “Ricchezza e povertà”.

Ed è proprio con Ricchezza e povertà che si è dato inizio al percorso formativo culturale che prevede una serie di incontri che si terranno ogni mercoledì per un periodo non ancora definitivo, gli ideatori si augurano che sia una lunga rassegna e che possa concludersi con lo sbocciare dei primi fiori, quando sarà possibile spostarsi dall’ intro-biblioteca al verde cortile.

Ospite d’onore: il professore Franco Iacolare che ha definito l’iniziativa- “un momento particolare dell’esistenza del fare cultura, non tanto in maniera teorica ma pratica”-la cultura pratica è la miglior strategia attraverso la quale raggiungere gli ideali della stessa.

“Così come quando si ama si fa tutto per amore, quando facciamo cultura la si fa per amore della cultura in senso lato”.
E’ nell’ambito della cultura che è possibile effettuare un’analisi introspettiva, è dare vita ad un momento di formazione etica. Non esiste più l’etica ma le etiche che fanno l’etica.

Ognuno è messaggio di eticità, si comporta secondo la sua etica.- ci ha tenuto a precisare il prof. Iacolare.
La proposta degli organizzatori ruota proprio attorno al desiderio di creare occasioni di analisi riflessive e di input etici.

Ed è stata un’analisi introspettiva la lettura del romanzo “Ricchezza e povertà”, regia: Salvatore Salatiello, le lettrici: Emanuela Cimmino e Maria Grazia Viscuso, accompagnamento musicale il maestro: Raffaele Cardone.

Il dibattito a tu per tu con l’autrice semplice, buona e colma di linfa d’amore, è diventato “salotto immaginifico” per discutere dell’Amore, l’amore che può cambiare tutto, l’amore che cambia perfino l’aspetto fisico, perché dice Milena Piccolo: “Chi ama, chi è innamorato, è anche più bella/o fisicamente, l’amore lo si legge negli occhi, sul volto”

L’amore capace di unire anche due mondi, come quello della ricchezza e della povertà: due storie, due personaggi che tra i tanti presenti nel suo romanzo si incontrano, si innamorano e danno vita all’Amore possibile

Caffè con l’autore: rito partenopeo al dire di Salvatore Salatiello presente ad ogni inizio incontro, è incominciato proprio con il caffè che l’autrice ha offerto ai promotori dell’iniziativa ed ai partecipanti.

Emanuela Cimmino

www.eduprof.it

Stampa

Educatrice Professionale e Criminologa.
Lavora per il Ministero Della Giustizia come Funzionario giuridico pedagogico. Redattrice del portale Eduprof.it dal 2003 ad oggi ed autrice di numerosi articoli sul tema pedagogico/criminologico.