Mercoledì 11 Novembre sarà la volta di “IO; CIRILLO E CUTOLO”

Una raccolta di storie vere, di testimonianza di donne vittime di stalking, di donne che dopo un lungo calvario hanno avuto il coraggio di parlare, di denunciare; ed il libro, vuole essere, è, uno strumento per dare voce al ”sequestro psicologico”, una volta considerato fenomeno di meno importanza, oggi molestia, un vero e proprio reato contro la persona.

L’iniziativa che ha registrato, tra gl’altri, la presenza dell’Assessore alla Cultura Prof. Vincenzo Palumbo, della Coordinatrice dello Sportello Donna, Sig.ra Anna Russo e del Prof. Francesco Saverio Iacolare, è stata definita una vera e propria palestra per la mente, per il connubio tutto particolare di lettura, musica e drammatizzazione teatrale del testo.

La regia della serata è stata affidata alla prof.ssa Maria Grazia Viscuso, Maestra presso il Primo circolo didattico di Villaricca e promotrice del progetto, insieme con le altre rappresentanze associative di Illimitarte, Cittadinanzattiva Napoli Nord e Sociale in Rete onlus. La dott.ssa Viscoso, nell’introdurre la tematica affrontata dal libro ha sottolineato l’importanza della rete territoriale come strumento promotore di sinergie e fondamentale per la diffusione della cultura e dell’interesse per le tematiche sociali.

Diretto, concreto, mirato, l’intervento della Dott.ssa Emanuela Cimmino che parlato dello stalking da molteplici punti di vista, in particolare dal punto di vista criminologico, psicologico e sociologico.

Di straordinario interesse le letture drammatizzate del Presdiente del Collettivo teatrale, L’Anima ed il Suo Doppio, Lucio Michetti e dello stesso Salvatore Salatiello che hanno coinvolto il pubblico fino a portarli dentro il caso, nella vita viva di Virginia,17enne amata ed uccisa dal suo stesso fidanzato, un ragazzo di vent’anni, che trasformato un amore appena nato, conosciuto appena tre mesi prima, in una tragedia di cui resta il silenzio di quattrocento coltellate.

A partire da queste letture si è sviluppata una discussione di particolare interesse culturale e scientifico. Temi come l’educazione alle emozioni, ai sentimenti, alle passioni sono diventate le domande centrali intorno alle quali si è sviluppato un dibattito molto intenso con una serie di considerazioni molto importanti sulla mancanza se non la paura di parlare di sentimenti e di emozioni che si provano, di messaggi avvolte eccessivamente ideologici se non addirittura promotori della cultura della subalternità e della sottomissione.

Temi avvolte scottanti che implicano anche una riflessione più attenta da parte delle istituzioni che implicherebbe una implementazione delle risorse e delle politiche di emersione del disagio, per chi teme per i propri figli, per chi è costretta all’omertà, al silenzio perché non saprebbe dove andare.

Il prossimo appuntamento con “Un caffé con l’autore” è rimandato a mercoledì 11 novembre, ore 17:30, con il libro testimonianza di Giuliano Granata “Io,Cirillo e Cutolo”, edito da Cento Autori, nel quale come ex Sindaco della DC di Giugliano, racconta alla giornalista Tonia Limatola, il suo ruolo nella trattativa per la liberazione dell’allora Assessore regionale Ciro Cirillo sequestrato nel 1981 dalle Brigate Rosse.

Autore: Dott. Salvatore Salatiello

Stampa

Educatrice Professionale e Criminologa.
Lavora per il Ministero Della Giustizia come Funzionario giuridico pedagogico. Redattrice del portale Eduprof.it dal 2003 ad oggi ed autrice di numerosi articoli sul tema pedagogico/criminologico.