Un caffè con l’autore di : “Io, Cirillo e Cutolo”

Villaricca, 11.11.2009 Il terzo incontro -“Un caffè con l’autore”- è stato un momento per rivivere la storia di un mistero per diverso tempo considerato tale, irrisolto.
Un’occasione di formazione storica, politica, istruttiva- la lettura di “Io, Cirillo e Cutolo” – di Tonia Limatola, giornalista del “Mattino”.

Un percorso da rivivere, un’avventura all’interno della crime story, vissuta con un’interpretazione -creativa come da intento degli organizzatori -non facile, impegnativa, nello stesso tempo in maniera scorrevole e professionale, accompagnata dalla musica di Raffaele Cardone caratterizzata da suspense, mistero, parole in note, riflessioni e perfino ricordi per chi ha vissuto quell’epoca, dando così movimento alle immagini fotografiche presenti nella mente dei componenti della platea attenta ad ascoltare, colpita, stupita per gli eventi svelati.

A fare da contorno l’immancabile caffè ed i cioccolatini a latte riposti in scatola dorata.

Il lavoro della giornalista: un documentarsi continuamente, un viaggio nel passato tra i quotidiani dell’epoca, la sua una ricerca di investigazione storica, il mettersi in ascolto dei racconti di Giuliano Granata per poi trasformarli in scrittura, in libro.
Il suo un lavoro di contestualizzazione, di costruzione di tanti piccoli pezzi, di tante vicende che hanno contraddistinto un’epoca, quella definita come “gli anni di piombo”, “gli anni delle morti misteriose ed improvvise”.

Un’epoca fatta di svolte, e “Chissà -esordisce dal pubblico -il prof. Iacolare – se Moro non fosse stato ucciso- forse qualcosa oggi sarebbe cambiato, la storia avrebbe vissuto per davvero una svolta”-

Una storia che è in aggiunta è cronaca

Tante le riflessioni da parte della cittadinanza attiva partecipe.

“In quell’epoca lo Stato ha riconosciuto, se non perfino legittimato la camorra”.

Ospite della serata il cronista di quell’epoca se non autore della Prefazione G.Mariconda, che in primis ha vissuto le vicende dalla prima serata del sequestro Cirillo; Filippo Di Nardo facente parte dell’Associazione Melitonline dedita alla formazione, cultura ed informazione, che peraltro inaugurerà la sede sabato 14 ottobre in via Don Raffaele Abete 68 Melito(Na), Il Dott. Valente Presidente dell’Associazione “Ali” di Villaricca.

Lettori della serata il Dott. Salvatore Salatiello Coordinatore Territoriale di Cittadinanzattiva Napoli Nord; Lucio Michetti, Presidente del Collettivo teatrale “L’anima e il suo doppio; la Dott.ssa Emanuela Cimmino – Presidente dell’Associazione Sociale in rete onlus – nei panni di una regia che ha delineato il percorso storico con analisi psicologica e criminologica di fatti, personaggi e comportamenti.

Emanuela Cimmino
www.eduprof.it
www.comunicazionecreativa.eu

Stampa

Educatrice Professionale e Criminologa.
Lavora per il Ministero Della Giustizia come Funzionario giuridico pedagogico. Redattrice del portale Eduprof.it dal 2003 ad oggi ed autrice di numerosi articoli sul tema pedagogico/criminologico.