Caffè con l’autore propone Balliamo un valzer

Balliamo un valzer un viaggio coinvolgente, toccante, emozionante, che fa immaginare, rivivere in fotografie i suoi vissuti, concentrato sulle sue speranze da bambina, come quando si impegnava per avere voti alti evitando che il nonno pagasse doppie rate; profonda nell’anima, romantica, sofferente, malinconica, determinata, descrittiva, decisa, solitaria e sola l’Angela che si racconta, che parla a se stessa, cercando di volersi bene e di migliorarsi, un entrare in contatto con se stessa e le proprie complessità interiori.
Toccante, catartico, il suo romanzo, nelle pagine di Balliamo un valzer, c’è tutto: dolore, sconforto, paura, amore per la bellezza del creato, stupore, meraviglia , gratitudine che si inchinano dinnanzi al mare, alla natura, agli alberi alti e verdi, amicizia, fortissimo il suo legame con un’amica docente che riesce a comprenderla nonostante le sue complessità caratterizzanti la personalità di una donna dalle mille sensazioni che prendono forma attraverso l’arte del dipingere e la musica, melodie che viaggiano in aria da un pianoforte nero a coda.
In Balliamo un Valzer è evidente,perché la si legge e la si percepisce -una sincerità, spontaneità che non è da tutti gli autori- facile -nel descriverla, scorrevole, chiaro, profondissimo, il suo stile, racconta di se agli altri con dimestichezza e padronanza di comunicazione affettiva- emotiva.
Dolce, simpatica, creativa, è così che si presenta- Angela Pia Gagliardi- al pubblico di Un Caffè con l’autore.
La lettura ad opera delle Associazioni Cittadinanza Attiva, Sociale in Rete Onlus, IL Collettivo Teatrale L’anima ed il suo doppio, l’accompagnamento magistrale al piano a cura di Massimo Capocotta dell’Ass. Illimitarte, hanno trasformato il laboratorio di comunicazione creativa in un viaggio catartico con l’immaginazione, un vero e proprio transfert emotivo.
La sua prima opera letteraria è un inno al valore della famiglia, quella stessa famiglia caratterizzata da vincoli di sangue e di amore, è un inno alla fede, al voler credere in se stessi, ritrovando l’armonia perduta o forse smarrita.

Angela Pia Gagliardi, donna intelligente e sensibilissima, ha realizzato il suo sogno, il sogno della sua vita: scriverla.

“La nostra vita è il risultato di ciò che siamo stati e ciò che siamo”.. e pertanto è importante raccontarsi per rappresentarsi nella recita dell’esistenza.

Balliamo un valzer, perché nella vita si balla con eleganza, fantasia, fedeltà, da fermo, perché ballando, scrivendo e ballando con le parole ci si sente liberi, si è liberi; perché la scrittura libera le menti.

Emanuela Cimmino

www.eduprof.it
www.socialeinreteonlus.it

Stampa

Educatrice Professionale e Criminologa.
Lavora per il Ministero Della Giustizia come Funzionario giuridico pedagogico. Redattrice del portale Eduprof.it dal 2003 ad oggi ed autrice di numerosi articoli sul tema pedagogico/criminologico.