Il salotto di Emy tra comunicazione efficace ed energia positiva

Una comunicazione-quella del rapporto genitori –figli, fondamentale per la crescita di ogni componente, il raccontare emozioni, esperienze, condividerle, aiuta i bambini a diventare individui più maturi socialmente ed emotivamente più equilibrati, il porsi in ascolto dei figli con attenzione ed assenza di pregiudizi li rende più sicuri.

Uno spazio interamente dedicato all’educazione genitoriale, all’orientamento comunicativo e comportamentale, non dimenticando di sottolineare come sia necessaria e propedeutica prima la comunicazione coniugale, il rispetto di entrambi i ruoli e le posizioni e poi quella appartenente al cerchio familiare genitori figli, tante e diverse le indicazioni fornite da Emy in merito alle azioni educative da attuare in maniera responsabile e consapevole.

Mentre la “tossicodipendenza e l’alcoolismo” sono state le tematiche che hanno colmato la seconda parte del salotto del Giovedì, location formativa di arricchimento pedagogico, criminologico e sociologico.

Argomentazioni delicatissime articolate in relazione alle motivazioni, fattori causanti che spingono i giovani a fare uso di sostanze psicoattive, conseguenze organiche e giuridiche; tipologie di sostanze e danni; l’aspetto processuale e tratta mentale inerente il collocamento dei tossicodipendenti in comunità o istituti di custodia attenuata, imputabilità e cronica intossicazione, percorsi terapeutici e riabilitativi con particolare riferimento all’Ippo terapia.
Ed e ‘ di pedagogia equestre che si è parlato con l’ospite della serata Gennaro Principe- istruttore -, il suo raccontare del rapporto in ascolto ed in comunicazione con i cavalli, ha reso il salotto un contesto ricco di magiche emozioni, percependo quella energia positiva che la natura regala agli esseri viventi- energia che Gennaro è riuscito a trasferisci con la sua dolcezza e tranquillità presente nel modo di esporsi.

Il cavallo non come mezzo, ma come animale in sé, essere vivente con tutte le sue straordinarie capacità comunicative, il suo- un racconto esperienziale- sui messaggi non verbali che vengono adoperati per comunicare con i cavalli, giochi, i sette giochi, il cerchio dell’amicizia, le passeggiate, il salvare i cavalli dai maltrattamenti degli ippodromi, la positività, le sensazioni di benessere, non solo hanno incuriosito gli ascoltatori presenti in chat, ma ci hanno totalmente coinvolto e trascinato nel bellissimo mondo della natura allontanandoci con la mente dal contesto caotico nel quale viviamo quotidianamente.

Il salotto di Emy, quello del 11 febbraio 2010, è stato contesto magico, di affascinanti e vissute emozioni, una formazione trasmessa attraverso il canale dell’esperienza e della comunicazione efficace, quella dettata dalla coerenza e dall’interiorità di cui ogni essere vivente è dotata.

Emanuela Cimmino

www.eduprof.it

Stampa

Educatrice Professionale e Criminologa.
Lavora per il Ministero Della Giustizia come Funzionario giuridico pedagogico. Redattrice del portale Eduprof.it dal 2003 ad oggi ed autrice di numerosi articoli sul tema pedagogico/criminologico.